14. Venti Stellari

E' una certa ora di crepuscolo e di tenebre
Soprattutto in autunno, quando i venti stellari si riversano
Lungo le strade solitarie della collina,
Ma si vedono lampade precocemente accese nelle comode stanze.
Le foglie morte vorticano in strane, fantastiche spirali,
E il fumo dei comignoli turbina con grazia aliena
Rispettando le geometrie dello spazio esterno,
Mentre Fomalhaut scruta tra le nebbie del Sud.

Questa è l'ora in cui il lunatico poeta sa
Quali funghi spuntano a Yuggoth, e quali profumi
E colori di fiori riempiono i continenti di Nithon,
Fiori che non nascono in nessun povero giardino terrestre.
Ma per ogni sogno che questi venti ci mandano,
Dieci dei nostri vengono spazzati via!

H.P.Lovecraft, da "Funghi da Yuggoth"